Home / Happy Aquatics / Vas2: Aquafitness training, trend & fun

Vas2: Aquafitness training, trend & fun

VAS2: AQUAFITNESS, TRAINING, TREND & FUN

Il fitness acquatico non è più un novità, ma le sue varianti innovative collegate al VAS sono invece un vero richiamo che entusiasma in ogni vasca, a condizione che le proposte siano interpretate da professionisti preparati, utilizzando attrezzature di qualità e di nuova generazione.

VAS e come viene da voi interpretato, contestualizzandolo ai vostri campi di competenza e proiettandovi ad attività che entusiasmino chi viene già e chi ancora non viene in piscina.

Andrea Gilardoni

VAS deve essere interpretato come uno degli importanti tasselli che permettono a chiunque di migliorare il proprio stile di vita. Fa parte integrante di tutte le attività proposte da un centro fitness o piscina ed è caratterizzato da precisi e definiti punti di forza legati alle caratteristiche dell’elemento acqua.

VAS, fra gli effetti che determina, rivoluziona l’idea di acquafitness da ginnastica in acqua a tempo di musica ad un allenamento orientato ad obiettivi perseguibili valorizzando le caratteristiche fisiche dell’acqua e le attrezzature specifiche; un modo per consentire a tutti di vivere in acqua esperienze motorie di alto livello propriocettivo, verso la scoperta di un nuovo corpo atletico, armonioso e in salute.

L’attività che propongo e svolgo è completamente individualizzata in caso di trattamenti individuali o con obiettivi comuni in caso di piccoli gruppi e sono rivolti alla prevenzione, al recupero funzionale ed al dimagrimento. I fruitori di questi servizi hanno più l’impressione di trattare con personale paramedico che con operatori del wellness, poiché mai avevano trovato questo tipo di approccio in centri sportivi.

I tre elementi cardine che vi guidano ispirandovi a VAS nel vostro quotidiano o quando formate professionisti destinati ad avere successo nelle proprie piscine.

AG - Professionalità tecnica legata al bagaglio di conoscenze specifiche del settore, l’istruttore deve avere un adeguato percorso di studio e un preciso percorso formativo costante e coerente. Professionalità nella comunicazione, nella leadership, nell’interpretazione dei bisogni dei propri allievi e predisposizione all’empatia. Entusiasmo nella quotidianità e volontà nel mettersi continuamente in gioco.

CT - I tre punti chiave nella realizzazione concreta del VAS sono: pianificazione, ottimizzazione degli spazi e continua formazione tecnica e manageriale, mentre ciò che cerco di sottolineare durante le mie docenze sono l’importanza di personalizzazione individuale, versatilità e coinvolgimento che rendono l’istruttore un vero coach.

FC - 1- pensare all’acqua come strumento, con caratteristiche specifiche da conoscere approfonditamente e sfruttare
2- accettare che i bisogni delle persone cambino e che ciò che oggi rappresenta una soluzione domani di certo non lo sarà più.
3- sperimentare, confrontarsi e formarsi sempre, ci aiuta a mantenere alta la nostra auto motivazione ed è l’unica soluzione per crescere professionalmente.